Educazione dei persiani nel 1600

Scrive nei suoi diari Giovanni Francesco Gemelli Careri (1651 – 1725) , giurista e grande viaggiatore italiano, autore de “Giro intorno al mondo”,  che, come il più conosciuto Pietro Della Valle, che lo precedette di qualche anno, viaggiò in Persia, facendo sosta in numerosi villaggi e città, tra cui sopratutto Esfahan, all’epoca del regno safavide dello Shah Sultan Hussein:

Educazione e comportamento degli persiani

I costumi de’ Persiani sono affatto diversi, anzi contrari da quelli de’ Turchi;

imperocché eglino sono civili, mansueti, piacevoli, onesti, grati, liberali, nemici della frode, ed amatori de’ forestieri.

Non odiano, come i Turchi, il nome e ‘l vestire de’ Cristiani, anzi si mostrano loro benigni, ed affabili;

sicché può ciascuno andar vestito a suo piacere, e dire a cavallo, e a piedi senza pericolo d’esser beffato per le strade.

 

 

Advertisements