Gli Ismailiti e la Setta degli Assassini

Secondo una antica leggenda persiana, il castello di Alamut,  a nord-est della città di Qazvin, verso il Mar Caspio, in Iran, era stato costruito in tempi remoti da un re su indicazione di un’aquila, come dice il nome stesso Alamut. Settecento anni fa questo castello servì da base ad una setta che diede vita ad un vero e proprio stato e dominò per poco meno di due secoli , con una fama che dura tuttora come “la setta degli Assassini”. More

Advertisements

La via spirituale e il sufismo

Il sufismo è la realtà mistica dell’Islam. Inizialmente solo una spiritualità discreta e ascetica, vicina alla corrente islamica persiana dello sciismo, fu poi combattuto dai teologi che l’accusavano di eterodossia e libertinaggio, poi riconciliato alla teologia grazie a al-Ghazali nell’ix secolo e riavvicinato poi allo sciismo nel periodo mongolo (XIII secolo). More

Il primo servizio postale della storia

Per assicurare il controllo e lo sviluppo del suo immenso impero nel V secolo a.C, il re persiano achemenide Dario il Grande collegò le sue città attraverso una rete di strade pavimentate in pietra, denominate poi la Strada Reale, lungo le quali le carovane potevano viaggiare in modo sicuro e confortevole, More

Le dodicimila pelli dorate di Zoroastro

Le sacre scritture iraniche conosciute col nome di “AVESTA”, il “Fondamentale”, raccolgono le domande poste dal profeta Zoroastro a Dio, in cerca di risposte sulle verità supreme. Tramandata per secoli oralmente, la Parola divina raccolta nell’Avesta avrebbe avuto una prima stesura in epoca achemenide, durante i regni dei grandi re Dario, Serse e Artaserse, molto devoti al culto monoteista zoroastriano o cosidetto mazdeiano, dal nome del Dio AhuraMazda. More